Hutsepot ‘Magirus’

Ingredienti per 2 persone:

Hutsepot Magirus: rapa200 gr di patate, far bollire sciolto, sbucciato e tagliato a pezzi grossi
3 dl brodo vegetale o acqua
1 cipolla, tagliata grossolanamente
10 germogli, puliti e sgrossati
1 pastinaca, pelata e a dadini
1 radice di prezzemolo, sbucciata e a dadini
50 gr regole, steli di colza, lavati e tagliati grossolanamente
alcune bacche di ginepro
2 foglie alloro
alcuni rametti di timo
200 gr di pancetta salata, tagliata grossolanamente
1 salsiccia affumicata
200 gr polli bianchi di pollo, in pezzi
peperone
sale
noce moscata

Metodo di preparazione:

Riscaldare un po’ di grasso in una pentola grande. Mettere le cipolle e aggiungere la pancetta quando sono vetrose.

Mescolare per un attimo la pancetta e aggiungere la radice di prezzemolo, i germogli e la parte superiore del prezzemolo. Lasciate cuocere le verdure e la pancetta per un po’ di tempo. Aggiungere i polli bianchi di pollo tagliati a pezzi, seguiti dalle patate sbucciate e tagliate.

Fare un cuscino alle erbe con il timo e pulire l’alloro e aggiungere le erbe insieme con bacche di ginepro pulito alle verdure. Aggiungete il tutto con il brodo vegetale e fatelo bollire a fuoco lento.

Aggiungere la salsiccia affumicata non appena inizia a bollire e lasciar cuocere per mezz’ora a fuoco lento.

Dopo la stagione di cottura condire lo stufato con pepe, sale e noce moscata e agitare la pentola per un attimo.

Togliere il cuscino alle erbe e servire con un po’ di pane marrone e possibilmente una senape grande cucchiaio affilato senape.

Fonte:

Questa ricetta è stata compilata da Koen Tossyn in occasione del Magirusdiner il 22 novembre 2016 a favore di Jan Roegiersfonds.

Si ispira alla ricetta per l’ hutsepot spagnolo, come descritto nel libro Koocboec della cucina di famiglia di Antonio Magirus.

Note:

Abbiamo già preparato la ricetta più volte ed è molto gustosa. Si potrebbe rendere un po’ più corretto storicamente sostituendo le patate con rape. Rapa di Caprauna lavoro molto bene. Si può anche trasformarla in una ricetta vegetariana completa lasciando fuori la carne: è gustosa come è, soprattutto se si usa un saporito brodo vegetale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By submitting a comment here you grant this site a perpetual license to reproduce your words and name/web site in attribution.